Come si gestisce l’ansia da scadenza

Come si gestisce l’ansia da scadenza

Dopo alcuni giorni di assenza per le vacanze, come si vive il rientro in ufficio? Quando le scadenze dei lavori si avvicinano e se non si naviga in buone acque, può capitare di essere colti da una certa ansia da consegna. Un po’ come quando eravamo a scuola e mancavano pochi secondi alla consegna del compito in classe e mettevamo risposte a random giusto per coprire gli spazi bianchi. Ora però sul lavoro non ce lo possiamo permettere. Dobbiamo fare tutto al meglio ed entro i tempi. Ma se capita di arrivare con una mole di lavoro eccessiva in prossimità della scadenza, dobbiamo necessariamente gestire l’ansia. Come?

Pianifichiamo il lavoro rimanente e fissiamo il lavoro in sessioni di un tot di minuti, vanno bene dai 15 ai 20 minuti, tanto dura la nostra concentrazione. Facciamo poi una breve pausa, 5 minuti sono sufficienti, alziamoci dalla sedia, sgranchiamo le gambe e poi rimettiamoci al lavoro. Ogni due ore facciamo una pausa più lunga, magari il tempo di un caffè e di una veloce chiacchierata con colleghi o coworker. Lavorare così sarà meno pesante e più proficuo.