L’ARCHITETTO ANTONELLA SCARPAZZA RACCONTA LA SUA ESPERIENZA COME AMMINISTRATORE DEL CENTRO BICENTER

L’ARCHITETTO ANTONELLA SCARPAZZA RACCONTA LA SUA ESPERIENZA COME AMMINISTRATORE DEL CENTRO BICENTER

Antonella Scarpazza è la CEO del Centro Bicenter e ha deciso di raccontare la sua esperienza all’interno di uno dei palazzi più importanti della provincia padovana. Cambiamento è la parola d’ordine, per portare avanti un progetto che sta rivoluzionando il settore del lavoro. Un progetto che non si è ancora concluso, ma che continua sempre con entusiasmo e certezza. Ma sentiamo le parole di chi Bicenter lo gestisce tutti i giorni, l’architetto progettista Antonella Scarpazza.

Dalla Sua nascita ad oggi quanto è cambiato il Centro Bicenter? Ovvero come è cresciuto e mutato nel tempo?

L’idea di un Office Center nasce circa 3 anni fa per rispondere ad una domanda di spazi di lavoro profondamente mutata rispetto alle locazioni tradizionali.

Il cambiamento è stato continuo e graduale, fino ad individuare in alcuni modelli di Office Center, quello secondo noi più adatto alle nuove esigenze ed al mercato della città: Bicenter è un campus dotato di spazi comuni, meeting rooms, servizi di ristorazione e spazi per l’incontro, oltre a convenzioni con vicini negozi, centri benessere, palestre e, in genere, servizi che integrano lo spazio lavorativo con l’attenzione ai bisogni delle persone.

Stiamo ancora lavorando ed implementando il progetto, quello che vogliamo creare è uno spazio positivo in cui oltre all’efficienza operativa ci sia l’appartenenza ad una struttura innovativa che stimoli sinergie e nuove idee.

Quali competenze sono necessarie nel dirigere una struttura del genere?

Personalmente la mia esperienza nel mondo “dell’Office” è di lunga data e spazia dalle competenze in Project Management, Office Manager, Facilities Manager e, non ultimo, di Architetto Progettista, ma sempre di più le competenze devono evolvere ed anticipare la richiesta dei nostri Clienti. L’ufficio e gli “work-space” diventano sempre più tecnologici e smart, quindi il nostro obiettivo è di creare un luogo di lavoro che anticiperà i bisogni del lavoratore e stimolerà la creatività.

Cosa spinge le Aziende ed i liberi professionisti ad utilizzare i vostri servizi e cosa offrite loro?

Da quando Bicenter ha iniziato la nuova attività di “Serviced Offices“ abbiamo capito che se all’inizio l’Azienda o il professionista si rivolgeva a noi per la location altamente strategica, a poche centinaia di metri dall’uscita autostradale di Padova est e alla tangenziale (che permette di essere dall’altra parte della città in 10 minuti), e conoscendo i nostri servizi, ci scelgono per la grande professionalità dei nostri addetti, la passione per il Design, l’attenzione e la cura di tutte le esigenze piccole e grandi dei nostri Clienti. Ora, con l’apertura del Bicenter Cafè e l’implementazione degli spazi meeting crediamo di rispondere alla domanda di favorire la prossimità e lo scambio tra le persone e le aziende, in grado di accelerare la conoscenza e quindi il business.

Coworking è un progetto innovativo, quali sono i motivi che spingono verso questa nuova formula operativa?

La rivoluzione digitale si riflette anche negli work-space e cambia completamente il modo di progettare ed utilizzare un ambiente ufficio che, secondo me, è ancora in una fase di trasformazione e perfezionamento. Gli spazi di coworking, uffici atipici condivisi, sono ormai dappertutto e in costante aumento, e anche noi al Bicenter abbiamo voluto ritagliare uno spazio dedicato a questo nuovo modo di lavorare. Ad accomunarli, il medesimo pregio: permettono di lavorare lontano dall’isolamento domestico in pigiama e fuori dai rigidi schemi dell’azienda. Piacciono ai freelance senza fisso impiego e alle società minuscole o mastodontiche: le prime non hanno necessità di caricarsi i costi di una sede, le seconde possono aprire filiali come, dove e per quanto credono.

Diversi studi inoltre dimostrano che lavorare in un ambiente di coworking aumenta la produttività e la creatività, consentendo nuove opportunità di network e facilitando la condivisione.

Bicenter contribuirà ad offrire dei servizi utili allo sviluppo dell’economia della Provincia?

Credo che la tipologia innovativa dei nostri servizi sarà veramente utile a tutti gli operatori economici della città, oltre alla possibilità di poter usufruire di “work space” altamente innovativi. Offriamo spazi di lavoro e servizi a 360° prestando sempre la massima attenzione al benessere della persona.

Per finire, avete appena aperto un nuovo spazio per eventi unico nel suo genere. Perché scegliere la soluzione eventi del BICENTER?

Il Piano Attico della Bicenter Tower è uno spazio architettonicamente unico, un grande open-space a doppia altezza, tutto vetrato, che domina la città affacciandosi su due bellissime terrazze. La vista sulla città, essendo ubicato all’8° piano, è da togliere il fiato. Gli ospiti dei primi eventi che abbiamo organizzato continuavano a scattare foto della location e del panorama.

Questo significa che le Aziende che vogliono organizzare un evento per i propri Clienti possono proporre uno spazio in cui gli ospiti si sentono immediatamente a proprio agio e veramente in un posto unico. Lo spazio, di grande design, infatti è stato pensato e progettato per lavorare bene e stimolare la creatività e la produttività.